mercoledì 9 settembre 2009

Report Riunione 08/09/2009

Turni Settembre-Gennaio + Conguaglio ore 2008.

L'8 settembre 2009, siamo stati convocati dalla locale Direzione per la presentazione della turnazione ottobre-gennaio.

La turnazione del periodo di riferimento è la stessa dello scorso inverno (senza equipaggio UPP), basata su una resa oraria di 136h/30gg, recurrent training incluso. Il buffer di ±6h sarà quadrimestrale e non più mensile.

Vista la modifica alla Line Of Responsability in zona AOSTA, in vigore dal 17 dicembre, verranno inoltre programmate 7 ore di addestramento al simulatore nei mesi di ottobre e novembre; tali 14 ore saranno aggiunte al turno e quindi inquadrate e retribuite come straordinario.

Ai colleghi che hanno presentato l'indisponibilità a prestare straordinario sarà presentato un turno uguale agli altri (con staordinari programmati), ferma restando la possibilità del singolo di rinunciarvi facendolo presente all'Ufficio Impiego.
La turnazione ARR prevede la quarta notte alla sera del terzo giorno dello spezzone. Tale esperimento è stato proposto dai colleghi della linea e cerca, tenuto conto della stanzialità del personale ARR, di andare maggiormente incontro alle esigenze di riposo dei CTA.

La turnazione FIC disporrà della figura del Supporto tutti i giorni (anziché solo nel w-e) in orario 10-18. Tale fascia oraria è stata concordata con le OOSSLL firmatarie del CCNL.

Terminata la descrizione dei turni, abbiamo chiesto aggiornamenti sulla questione del conguaglio ore 2008, soprattutto per quei colleghi in forte debito (c'è chi presenta anche 40 ore da restituire!).

Ci è stato riferito che le OOSSNN firmatarie del CCNL avrebbero sottoscritto un accordo con l’Azienda; esso prevederebbe, per coloro che eccedano le 13 ore di debito, la possibilità di lavorarne una parte (probabilmente il 50%) e pagare il restante sottoforma di ferie o denaro.


L'accordo varrà anche per chi ha già firmato per le ferie o il denaro.

La nostra posizione riguardo alla questione è intransigente: la responsabilità di impiegare il dipendente è, come naturale, del datore di lavoro e quindi il debito orario (ad eccezione dei cambi turno) è responsabilità dell'Azienda.
Il Controllore non ha alcuna possibilità di recarsi al lavorare quando vuole (neanche fosse un libero professionista..), ma solo quando gli viene programmato.

Inoltre la gestione dei turni è stata ormai totalmente estraniata dalla trattativa sindacale, pertanto la responsabilità aziendale non trova attenuante alcuna.
C'è da aggiungere poi che un anno fa, quando prospettavamo possibilità di lavoratori in debito orario a fine anno, ci veniva assicurato che sarebbe stata nostra facoltà recuperarle tutte.

Per questi motivi, non riteniamo questo accordo di alcun vantaggio per i lavoratori.

L'Azienda sbaglia, poi non rispetta gli impegni presi e infine ottiene anche l'avvallo dei sindacati!


Siamo certi, oltretutto, che anche questa ci sarà presentata come una grande, sudatissima, conquista dei lavoratori...

Onde evitare il ripetersi quest'anno degli errori del passato, la Direzione si è impegnata, nei quadrimestre a venire, a monitorare attentamente le rese orarie dei dipendenti così da prevenire eccessi di debiti orari.

Ricordiamo comunque a tutti che la responsabilità dell'Azienda arriva solo fino alla pubblicazione del turno: eventuali scompensi dovuti a cambi a disparità di ore sono nostra responsabilità e vanno a generare debito da una parte e straordinari dall'altra, cosa che l'Azienda non è ovviamente disposta a tollerare.

Se quindi non vogliamo perdere la possibilità di effettuare cambi a disparità oraria, è bene che tutti i colleghi a prestino attenzione a non cedere né acquisire troppe ore nel quadrimestre.


Ci sono state date rassicurazioni sulle richieste di ferie a cavallo tra gennaio ed il quadrimestre successivo. Pur non potendo garantire formalmente il periodo di ferie richiesto tra gennaio e febbraio, l'esiguo numero di domende e l’attenzione dedicata a coloro che ricadranno in tale casistica, possono far ritenere con ragionevole certezza che, a meno di un'emorragia incontrollata di personale o di un'esplosione inaspettata del traffico aereo (sic!), tali ferie potranno venire concesse.

I rappresentanti del Consiglio Locale sono come sempre a disposizione per ogni chiarimento. Buon lavoro a tutti.

SCARICA PDF